Crostata con fragole, banane, kiwi e crema pasticcera

Share
Crostata con fragole, banane, kiwi e crema pasticcera – La ricetta
quella di oggi è una nuova variante della mia crostata di frutta…Bentrovati su Fulvia’s Kitchen…
Buonissima e golosa, questa torta con la base di friabile pastafrolla conquisterà i vostri ospiti.

Crostata con fragole, banane, kiwi e crema pasticcera

Ingredienti per la pastafrolla:
500 gr di farina 00
300 gr di burro
200 gr di zucchero
80 gr di tuorli
1 bacca di vaniglia oppure essenza di vaniglia
1 gr di sale

Ingredienti per la crema

150 gr zucchero
50 gr farina
500 ml latte
4 tuorli
estratto di vaniglia (oppure i semi di una bacca)
scorza di 1 limone

Ingredienti per la gelatina:
4 cucchiai di marmellata di albicocche
4/5 cucchiai di acqua
Fragole
Kiwi
Banane



Crostata con fragole, banane, kiwi e crema pasticcera
Crostata con fragole, banane, kiwi e crema pasticcera

Mettete su una spianatoia (oppure nella planetaria dell’impastatrice) la farina a fontana, il burro morbido, lo zucchero, il sale e l’essenza di vaniglia (oppure aprite la bacca e con la punta di un coltello togliete delicatamente i semini e metteteli nel composto).

Lavorate velocemente il vostro impasto e poi mettetelo a riposare coperto dalla pellicola in frigorifero per almeno un’ora.
Nel frattempo preparate la crema pasticcera così (vi assicuro una crema liscia e senza grumi!):
fate bollire il latte con l’estratto di vaniglia e la scorza (mi raccomando, solo la parte gialla perché quella bianca è amarissima), quindi toglietelo dal fuoco, filtratelo e lasciatelo intiepidire.
Lavorate in una ciotola i tuorli con lo zucchero, fino a renderli spumosi, unite la farina e amalgamate fino al completo assorbimento.
A questo punto incorporate il latte e rimettete sul fuoco, cuocendo a fuoco dolce e mescolando continuamente, fino a che la crema non si addenserà.
Spegnetela e lasciatela raffreddare, coprendola con una pellicola “a contatto” per evitare che si forme una fastidiosa pellicina secca.
Trascorsa l’ora, togliete dal frigorifero la pastafrolla e lavoratela su una spianatoia con l’aiuto di un po’ di farina e del matterello, così da ottenere un disco che depositerete nella tortiera.
Decorate a piacere il bordo… in questo caso ho usato i rebbi di una forchetta.
Bucherellate bene il fondo e ricopritelo con della carta da forno su cui avrete disposto dei fagioli, oppure dei sassolini per evitare che in fase di cottura si sollevi.
Cuocete a 200°C per circa 15 minuti, poi togliete la crostata dal forno e sollevate la carta per controllare la cottura della parte centrale.
Nel caso risultasse ancora cruda, togliete la carta da forno e i fagioli e lasciate cuocere ancora per alcuni minuti, comunque fino a quando comincerà a colorirsi anche il fondo.
Sfornate e lasciate raffreddare.
Una volta che tutto sarà raffreddato (pasta frolla e crema pasticcera), tagliate la frutta prescelta e preparate così la gelatina: versate in un colino a maglie sottilissime la marmellata e con l’aiuto di un cucchiaio passatela facendola depositare in un padellino (eviterete così che i pezzi di frutta finiscano nella gelatina).
Una volta passata, aggiungete 4/5 cucchiai di acqua e lasciate cuocere per qualche minuto, avendo l’accortezza di mescolare con una frusta.
Dovrà risultare un composto morbido ma non liquido.
Lasciatelo raffreddare prima di spalmarlo sulla frutta.
A questo punto non resta che comporre la torta:
mettete la crema pasticcera, decorate a piacere con la frutta e con l’aiuto di un pennellino passatela con la gelatina (questo passo serve a rendere lucida la torta e a preservare dall’ossidazione la frutta che altrimenti annerirebbe).
Nei periodi caldi conservatela al fresco.Se ti è piaciuta questa ricetta vieni a lasciarmi il tuo like su Facebook Oppure vieni a scoprire il mio blog Vegetariano/Vegano Il verde in Tavola

Crostata con fragole, banane, kiwi e crema pasticcera
Crostata con fragole, banane, kiwi e crema pasticcera
Print Friendly, PDF & Email
Share

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *