Tutorial pasta frolla salata al parmigiano

Share

Tutorial pasta frolla salata al parmigiano – la ricetta

Benvenuti su Fulvia’s Kitchen.
Oggi vorrei sottoporre alla vostra attenzione la mia Pasta frolla salata al parmigiano!
Leggera, senza uova nè burro, velocissima da preparare, la sostituta perfetta della calorica pasta brisée o della ancora più calorica pasta sfoglia.
Io ci ho aggiunto del parmigiano grattato grossolanamente, ma volendola ancora più light, potreste toglierlo (anche il sapore diventerà un po’ meno intenso però).
Ci vogliono davvero pochissimi minuti per preparare questo impasto base, indicato per quiche, torte salate e salatini…
Prossimamente alcune ricette con questo impasto  😉

Tutorial pasta frolla salata al parmigiano
Tutorial pasta frolla salata al parmigiano

Tutorial pasta frolla salata al parmigiano

Ingredienti

250 gr farina 00
40 gr parmigiano grattugiato grossolano
60 gr olio
110 gr latte freddo
sale a piacere

Tutorial pasta frolla salata al parmigiano
Tutorial pasta frolla salata al parmigiano

Mettete nella ciotola della planetaria la farina assieme al parmigiano e all’olio.
Salate l’impasto e lasciate amalgamare con il gancio K (o a foglia).
Aggiungete il latte (poco a poco per evitare che l’impasto diventi troppo morbido – il quantitativo che ho segnato è puramente indicativo; infatti ogni farina assorbe i liquidi ” a modo suo”) e lasciate che il composto diventi ben omogeneo e compatto.
Lasciatelo riposare per un’oretta in frigorifero, coperto con della pellicola per alimenti, prima di utilizzarlo (non diventa duro come se ci fosse il burro, ma resta piuttosto morbido ma assolutamente lavorabile).
Trascorso questo tempo, toglietelo dal frigo e stendetelo col matterello.
Utilizzatelo a piacere.

Se ti è piaciuta questa ricetta vieni a lasciarmi il tuo like su Facebook 

Oppure vieni a scoprire il mio blog Vegetariano/Vegano Il verde in Tavola

Tutorial pasta frolla salata al parmigiano
Tutorial pasta frolla salata al parmigiano
Print Friendly, PDF & Email
Share

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *