Zuppa con Mafaldine – ‘E Sarracin

Share
Zuppa con Mafaldine – ‘E Sarracin – La ricetta
La Zuppa con Mafaldine di cui vi parlo oggi l’ho voluta preparare con le Mafaldine spezzettate dell’azienda ‘E Sarracin, da Gragnano (paradiso della pasta) che propone al suo pubblico unicamente pasta di grano duro essiccato a bassa temperatura e trafilato a mano.Sono iniziati i primi freddi e fa piacere, quando ci si siede a tavola, trovare un bel piatto fumante ad attenderci.
Lascio a voi il giudizio finale… quantomeno del’aspetto della riuscita finale, se la proverete, anche del sapore.

Ingredienti per 4 persone
100 gr Mafaldine ‘E Sarracin
400 gr minestrone pronto surgelato oppure verdure miste a piacere
80 gr farro
150 gr porcini freschi oppure surgalati
100 gr verza
Brodo vegetale
1 cipolla rossa di Tropea
1 spicchio aglio
prezzemolo tritato
olio evo
sale e pepe
Zuppa con Mafaldine – ‘E Sarracin

In una pentola di coccio (se non l’avete utilizzatene pure una in acciaio, ma il risultato finale perderà un pochino in sapore) fate scaldare 4 cucchiai di olio.
Quindi aggiungete lo spicchio di aglio e la cipolla tritati finemente.
Lasciateli soffriggere e versate le verdure tagliate a pezzetti piccoli (oppure utilizzate un comodissimo quanto buon minestrone surgelato) e fatele soffriggere 1 minuto.
Cominciate ad allungare col brodo caldo (io lo preparo utilizzando dell’ottimo dado vegetale granulare senza glutammato che trovo facilmente al supermercato), salate e pepate (il pepe in queste zuppe è sempre molto gradito).
Unite la verza tagliata a pezzetti e continuate la cottura.
Trascorsa mezz’ora, versate anche il farro e i porcini e proseguite la cottura per circa tre quarti d’ora.
A questo punto unitele mafaldine che avrete ridotto a pezzetti di circa 5 cm e lasciate cuocere.
Servite la zuppa ben calda, con un filo di olio, un’ultima macinata di pepe e un pochino di prezzemolo tritato.
Zuppa con Mafaldine – ‘E Sarracin

 

In questa ricetta ho utilizzato dei prodotti che potrete facilmente trovare su Amazon:

Print Friendly, PDF & Email
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *