Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi

Share
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi – la ricetta
Con questa ricetta partecipo alla Notte bianca dei foodblogger #nottefood #nightfood #unanottedamangiare

Quella di oggi è la mia prima prova di ravioli… e sono venuti una vera cannonata!!!Eccoci ritrovati su Fulvia’s Kitchen.
A dire il vero mi ero cimentata qualche anno fa, ma all’epoca non avevo neppure il pensiero di aprire un blog di cucina, quindi nessuna foto fu fatta e non ho quindi “le prove”.
Era da un po’ che meditavo di cimentarmi nella pasta fresca ripiena ma, per un motivo o per l’altro, rimandavo.
Stamattina mi sono svegliata evidentemente dell’umore giusto e, fra una faccenda di casa e l’altra, ho servito per pranzo questi deliziosi ravioli, dal sapore delicato ma corposo.

Ingredienti per 4 persone (a me sono venuti circa 36 ravioli, ma erano belli grossi!)
Per la pasta
200 gr farina 00
2 uova
 
Per il ripieno
100 gr spezzatino di tacchino (o meglio comprate già la carne tritata)
10 asparagi
1 scalogno
1 uovo
50 gr formaggio morbido spalmabile o anche ricotta
1 scalogno piccolo
vino bianco secco
olio evo
sale e pepe
 
Per il condimento
burro
salvia
le punte dei 10 asparagi

Per prima cosa procedete preparando il ripieno.
Tritate a coltello (o compratela già tritata) la carne di tacchino (io ho usato la polpa delle cosce) e tenetela da parte.
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi – ingredienti del ragù
Pulite e lavate gli asparagi, asportate le punte restando abbondanti (le punte saranno da cuocere intere nel burro e salvia e serviranno per decorare il piatto, mentre il pezzettino attaccato sarà da tagliuzzare a rondelline e cuocere anch’esso nel condimento).
Tolte le punte, le parti restanti tritatele finemente.
Stessa cola fate con lo scalogno, che metterete a soffriggere in un pentolino (non serve una pentola grande); quando inizierà a colorire, aggiungete la carne e fatela rosolare a fuoco moderato, quindi unite gli asparagi, salate e pepate e sfumate con un pochino di vino bianco secco.
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi – soffritto con lo scalogno
Lasciate cuocere fino a che la carne non risulterà morbidissima (eventualmente tendesse ad asciugare, allungate con qualche goccia di acqua calda.
Quando il ragù sarà cotto e raffreddato, tritatelo nel mixer, mettetelo in una ciotola, aggiungete il formaggio e l’uovo e amalgamate (se il composto risultasse un po’ troppo morbido, una cucchiaiata di pangrattato risolverà il problema).
Una volta che il ripieno è pronto, passate alla pasta.
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi – ripieno pronto
Su una spianatoia disponete la farina a fontana e, al centro, rompeteci le 2 uova.
Lavorate fino ad ottenere un composto liscio (io ho dovuto aggiungere qualche goccia di acqua perchè le mie uova non erano grossissime).
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi – tirate la sfoglia sottile
A questo punto, aiutandovi con un matterello, tirate la pasta il più sottile possibile.
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi – attrezzo utilissimo
Io ho usato degli stampini che sono ultracomodi, perchè con la parte sotto si ritagliano dei cerchi e, con quella sopra, tutta dentellata, si fa il raviolo (e viene anche bello a vedersi).
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi – mettete al centro il ripeno
Altrimenti fate dei cerchi con un coppapasta, disponetevi al centro un pochettino di ripieno e chiudeteli, aiutandovi magari coi rebbi di una forchetta.
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi- e chiudete
Non buttate via i ritagli di pasta: tagliuzzati piccoli e lasciati seccare, saranno ottimi in brodo.
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi – pastina fatta con gli avanzi
Mi raccomando, la chiusura ermetica è fondamentale, altrimenti in cottura i ravioli si aprono e il ripieno va a finire nell’acqua.
Se non li cucinate subito, metteteli su un vassoio, che avrete coperto con carta da forno e copriteli con un canovaccio o della pellicola.
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi – ravioli pronti per essere cotti
Al momento di cucinarli, fate bollire abbondate acqua, salatela e versateci con delicatezza i ravioli (il tempo di cottura varia dagli 8 ai 10 minuti, a seconda di quanto sottile avrete tirato la sfoglia).
Mentre l’acqua va a bollore, preparate il condimento facendo sciogliere del burro (ovviamente, più ne metterete e più golosi e saporiti risulteranno i ravioli), metteteci delle foglie di salvia e le punte di asparago intere, aggiungendo le rondelline di parte dei gambi che avrete tenuto da parte.
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi – burro, salvia e asparagi
Lasciate soffriggere a fuoco basso (se si asciugasse troppo, aggiungete qualche goccia di acqua di cottura).
Quando saranno cotti, scolateli con cautela (per non romperli) e conditeli col burro, salvia e asparagi.
Una bella grattugiata di parmigiano e buon appetito.
Se ti è piaciuta questa ricetta vieni a lasciarmi il tuo like su Facebook
Ravioli ripieni con ragù di tacchino e asparagi

 

In questa ricetta ho utilizzato dei prodotti che potrete facilmente trovare su Amazon:

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *