Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole

Share

Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole – La ricetta

Benvenuti su Fulvia’s Kitchen.
Oggi vorrei proporvi una pasta ripiena delicata, dal sapore che sarà una vera sorpresa: i Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole.
La dolcezza delle pere crea un netto contrasto col sapore piuttosto forte di un formaggio molto stagionato come la toma di grotta (che potreste sostituire con altri formaggi particolarmente stagionati e saporiti), mentre la nocciola conferisce a questo piatto una croccantezza inaspettata.
Ho pensato di condirli con del classico burro e salvia proprio per evitare che i sapori del ripieno e la farina di mais contenuta nella pasta non venissero offuscati.
Provateli e resterete meravigliati per tanta bontà!

Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole

Ingredienti per 6/8 persone

Per la pasta:
90 gr farina di mais fioretto (oppure una farina di mais qualsiasi, ma andrà passata al mixer per renderla il più sottile possibile)
260 gr farina 00 per pasta fresca
3 tuorli + 1 uovo intero
1 pizzico sale
80 ml acqua fredda

Per il ripieno:
1 pera Williams
160 gr toma di grotta (o altro formaggio stagionato e saporito)
100 gr scamorza
1 scalogno
sale e pepe
18/20 nocciole tostate
olio evo

Per il condimento:

80/100 gr burro
12/15 foglie salvia

Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole1
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole

Per prima cosa procedete preparando la pasta.
Io per comodità ho utilizzato la macchina per il pane (la mia fa anche gli impasti di pasta fresca) mettendo le uova, quindi le farine, il sale e l’acqua.
Ho lasciato impastare (nel caso lo facciate a mano, mettete le farine in una ciotola capiente e aggiungete le uova e il resto degli ingredienti… e lavorate a mano) per un quarto d’ora, quindi ho riposto l’impasto a riposare per un’ora circa, in una ciotola coperta con pellicola.
Passate quindi a preparare il ripieno.

Tagliate a pezzetti la pera sbucciata, quindi in una padella antiaderente fate rosolare uno scalogno tagliato sottilmente con qualche goccia di olio e aggiungete la pera.
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole11
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole: cuocete la pera

Salate, pepate e lasciate cuocere per un paio di minuti.

In un mixer mettete le nocciole, la pera (con lo scalogno), la scamorza e la toma tagliate a tocchetti; lasciate che si amalgami tutto bene.
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole10
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole: ingredienti nel mixer

Salate e pepate leggermente e mettete da parte.

Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole9
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole: ripieno pronto
Trascorsa l’ora di riposo,  aiutandovi con un matterello, tirate la pasta il più sottile possibile.
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole8
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole: la sfoglia
Una volta stesa la pasta (io l’ho divisa in 3 parti altrimenti la sfoglia diventava troppo grande per la spianatoia), procedete così:
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole7
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole
per preparare i ravioli ho usato degli stampini che sono ultracomodi, perchè con la parte sotto si ritagliano dei cerchi e, con quella sopra, tutta dentellata, si fa il raviolo (e viene anche bello a vedersi).
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole6
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole
Altrimenti fate dei cerchi con un coppapasta, disponetevi al centro un pochettino di ripieno e chiudeteli, aiutandovi magari coi rebbi di una forchetta.
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole5
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole
Non buttate via i ritagli di pasta: tagliuzzati piccoli e lasciati seccare, saranno ottimi in brodo.

Continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti.
Metteteli a seccare leggermente su vassoi coperti con canovacci (se li consumate il giorno dopo, riponeteli in frigorifero, coperti prima con pellicola alimentare e poi da un canovaccio, avendo cura che non si sovrappongano altrimenti si appiccicano e la pasta si spacca quando tentate di separarli).

Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole4
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole: ad asciugare
Mi raccomando, la chiusura ermetica è fondamentale, altrimenti in cottura i ravioli si aprono e il ripieno va a finire nell’acqua.
Al momento di cucinarli, fate bollire abbondate acqua, salatela e versateci con delicatezza i ravioli (il tempo di cottura varia dagli 8 ai 10 minuti, a seconda di quanto sottile avrete tirato la sfoglia).

Per il condimento, fate imbiondire il burro in un tegamino con la salvia e irrorateci i ravioli quando saranno cotti.

Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole3
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole: il condimento

Servite ben caldi.

Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole2
Ravioli di mais con toma di grotta, pere e nocciole

 

Print Friendly, PDF & Email
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *